Parliamo di… Disturbi del sonno

Parliamo di… Disturbi del sonno


18 Aprile 2013

Il sonno è un bisogno fondamentale dell’uomo. Esso regola tutte le funzioni dell’organismo, dalla memoria al cuore, assicurando il benessere giornaliero. Le conosce bene chi soffre d’insonnia quali sono le conseguenze psicofisiche di una notte travagliata tra letto, libri e passeggiate in cucina.

Un sonno profondo e ristoratore è una delle gioie più ineffabili di cui abbiamo la possibilità di godere. Una buona fetta della popolazione ha però difficoltà a dormire durante la notte. Sfatiamo immediatamente l’idea che l’essere umano necessita di 8 ore di sonno. Non esiste un numero standard di ore di riposo notturno. Si tratta piuttosto di un fattore soggettivo ampiamente variabile in base ai propri bisogni. A qualcuno possono bastare 5 ore, ad altri 10 sono addirittura poche!
L’insonnia è una condizione in cui il sonno è alterato nella sua qualità e quantità; non è una malattia ma un sintomo che segnala che qualcosa non va nell’organismo. Chi soffre d’insonnia ha difficoltà ad addormentarsi, si sveglia spesso, è agitato o irrequieto e il giorno seguente non sta in piedi a causa dell’eccessiva sonnolenza. Può essere un disturbo temporaneo, magari dovuto a situazioni lavorative, sociali, ambientali sfavorevoli, l’afa estiva, a un lutto, all’assunzione di farmaci stimolanti. Oppure ad abitudini quotidiane scorrette, per esempio bere alcolici o sostanze stimolanti di sera, svolgere attività troppo impegnative prima di andare a letto, fare lunghi pisolini pomeridiani.
Esistono delle tecniche per conciliare il sonno, che non sia il contare le pecore da 1 a centomila? Prima di ricorrere ai farmaci, leggete Le 10 regole per dormire bene, un volume di Anthea Courtenay, che raccoglie una serie di tecniche semplici ed efficaci per combattere l’insonnia. Alcuni suggerimenti?
- Andare a letto a orari regolari e alzarsi sempre alla stessa ora al mattino;
- svolgere un moderato esercizio fisico durante il giorno, ma non nelle ore precedenti il sonno;
- quando non si riesce a dormire, alzarsi
- evitare di rimanere a letto invocando il sonno, che tanto non arriverà;
- andare a letto solo se si ha sonno;
- evitare di dormire in ambienti rumorosi, troppo caldi o troppo freddi.
 
Per saperne di più:

 

Letture consigliate
  • Doreen Virtue
    Terapia Angelica: il manuale
    € 18.00
  • Ian Stevenson
    Reincarnazione 20 casi a sostegno
    € 18.00
  • Spencer Carter
    I Maya, Nostradamus e il 2012
    € 18.50
Newsletter

Ogni settimana le nuove pubblicazioni, argomenti e notizie sui tuoi autori preferiti!

Indirizzo e-mail:

Cancellati